978-88-7426-210-6_C

L’immaginario e il diavolo

4,9918,00

di: Roberto Carnevali

L’immagnario e il Diavolo
Il rapporto tra immaginario e simbolico è stato molto trattato in ambito psicoanalitico.
In particolare Diego Napolitani ne ha fatto uno dei fondamenti del suo pensiero, rielaborando in forma originale la teoresi gruppoanalitica. Pensando al sim-bolico come “ciò che unisce” e al dia-bolico come “ciò che separa”, l’autore stabilisce un filo conduttore tra immaginario e diabolico, che si incentra sull’analista riconcepito come colui che entra nella vita dell’analizzando “rompendo” la sua continuità, con una funzione, per l’appunto, “diabolica” che lo colloca in un immaginario propositivo. Il discorso, che si articola in modo specifico nella seconda sezione di questo volume, intitolata, come il libro stesso, L’immaginario e il diavolo, ne rappresenta il fulcro; Gino Pagliarani, che lesse questa parte in anteprima, così ne parlò in una nota a piè di pagina di un suo lavoro: “Originale, di avvincente scrittura e di rilevante pensiero. La sua pubblicazione costituirà un sicuro apporto, specie per gli adepti della gruppoanalisi. Segnalo in particolare il capitolo ‘L’immaginario come spazio creativo’ che sfonda certe restrizioni della teoria gruppoanalitica, allargandone l’orizzonte”. Su questo nucleo centrale l’autore ha sviluppato un percorso che, mantenendo come punto di riferimento la “diabolicità” dell’immaginario, affianca alla teoria una proposta di rivisitazione della clinica gruppoanalitica come campo applicativo della psicoanalisi relazionale.

Svuota

Descrizione prodotto

L’immaginario e il diavolo

150 pp. 14×23 cm

autore: Roberto Carnevali